Via Fanfulla, 14 - 26900 Lodi | tel. 0371 442.1 | fax 0371 416027 | Email: urp@provincia.lodi.it | pec: provincia.lodi@pec.regione.lombardia.it
 
 
     
 
 
 
 
 
 
 
Sei in:  SITI TEMATICI  TUTELA AMBIENTALE  autorizzazioni allo scarico industriale in pubblica fognatura

SCARICHI INDUSTRIALI IN PUBBLICA FOGNATURA

 

Ai sensi del DPR 13 marzo 2013 n. 59, le autorizzazioni allo scarico delle acque reflue industriali e di prima pioggia in pubblica fognatura per le PMI nonchè per gli impianti non soggetti alle disposizioni in materia di autorizzazione integrata (AIA) sono sostituite dall' AUTORIZZAZIONE UNICA AMBIENTALE (AUA).

 

Per il rinnovo di autorizzazioni rilasciate dall’AATO o dall’UdA o in caso di modifiche sostanziali dello scarico esistente (incremento delle quantità scaricate, peggioramento della qualità dello scarico), la domanda di autorizzazione unica ambientale (AUA) deve essere presentata al SUAP territorialmente competente.

Se tale domanda viene presentata:

ü  entro un anno prima della scadenza dell’autorizzazione, oppure

ü  almeno sei mesi prima della scadenza se trattasi di Piccola Media Impresa (PMI) (tale modalità semplificata non è adottabile se lo scarico contiene le sostanze pericolose di cui all’art. 108 del D.Lgs. 152/2006),

lo scarico potrà essere provvisoriamente mantenuto in funzione, nel rispetto delle prescrizioni contenute nell’autorizzazione rilasciata, fino all’adozione del nuovo provvedimento.

Qualora la Ditta sia assoggettata a più di un titolo abilitativo di cui all’art. 3 del D.P.R. 59/2013, la domanda di AUA deve essere presentata al SUAP alla scadenza del primo di essi.

Si comunica che dal 1 settembre 2016 il nuovo IBAN da utilizzare per il versamento  degli oneri istruttori dovuti all'Ufficio è il seguente:
IBAN:   IT 32 Z 08794 20300 000000802193

 

 

PROCEDIMENTI RICADENTI NELL’AMBITO DI APPLICAZIONE DEL D.P.R. 59/2013 "REGOLAMENTO SULL'AUTORIZZAZIONE UNICA AMBIENTALE"

 

MODULISTICA                                                                                                                   

Con D.D.G. n. 5512 del 25 giugno 2014 Regione Lombardia ha adottato la Modulistica unificata AUA al fine di uniformare la presentazione delle istanze di autorizzazione unica ambientale su tutto il territorio lombardo. Allo scopo di fornire tutti gli elementi necessari all’istruttoria di competenza, si suggerisce di allegare alla modulistica MUTA la relazione tecnica redatta con modulistica predisposta dall’Ufficio d’Ambito: Modello B e Modello C approvati con D.D. n. 22 del 29/01/2013.


ONERI ISTRUTTORI

A) ONERI FISSI

Per le istanze di AUA inerenti lo scarico in pubblica fognatura di reflui industriali o acque di prima pioggia assoggettate al R.R. 4/2006 presentate a partire dal 1 ottobre 2015 gli oneri istruttori dovuti all’Ufficio,da versarsi tramite bonifico al seguente IBAN:   IT 32 Z 08794 20300 000000802193, sono pari a:


 

TIPOLOGIA

ONERI DI PROCEDIBILITÀ

RIDUZIONI

EVENTUALE SOPRALLUOGO

ISTANZA DI AUA

(NUOVA, RINNOVO, PER MODIFICA SOSTANZIALE)

150,00 €

DITTA CERTIFICATA ISO 14001

(- 30%)

105,00 €

75,00 €

DITTA REGISTRATA EMAS

(- 40%)

90,00 €

DITTA CON DIPENDENTI ≤ 5

(- 10%)

135,00 €

ISTANZA DI AUA PER ALTRI TITOLI ABILITATIVI (PROSEGUIMENTO SENZA MODIFICHE)

75,00 €

(se necessaria istruttoria e a richiesta dell’UdA)

DITTA CERTIFICATA ISO 14001

(- 30%)

52,50 €

25,00 €

DITTA REGISTRATA EMAS

(- 40%)

45,00 €

DITTA CON DIPENDENTI ≤ 5

(- 10%)

67,50 €

 

Qualora l’Ufficio ritenga necessario uno o più sopralluoghi, sono dovuti i relativi oneri da versare a conclusione del procedimento.


B) ONERI VARIABILI

Nell’ambito del procedimento istruttorio di nuova autorizzazione, rinnovo e modifica sostanziale è necessario acquisire il parere di competenza del Gestore del S.I.I. e, in caso di scarico di sostanze pericolose, anche quello di ARPA. Per il rilascio di tali pareri il  Tariffario regionale AUA prevede oneri specifici da versarsi su richiesta del soggetto che rilascia il parere, salvo diversamente disposto dallo stesso.

 

Ai fini della corretta determinazione degli oneri istruttori dovuti, anche in considerazione delle riduzioni previste in caso di possesso di certificazioni ambientali e per le piccole imprese, si consiglia di utilizzare l’apposito foglio di calcolo predisposto dalla Regione Lombardia

PROCEDIMENTI NON RICADENTI NELL’AMBITO DI APPLICAZIONE DEL D.P.R. 59/2013  "REGOLAMENTO SULL'AUTORIZZAZIONE UNICA AMBIENTALE"

Non ricadono nell’ambito di applicazione del D.P.R. 59/2013:

·         i procedimenti di voltura e di aggiornamento di autorizzazioni rilasciate dall’AATO o dall’Ufficio d’Ambito di Lodi;

·         le istanze di assimilazione ad acque reflue domestiche;

·         le istanze di nuova autorizzazione, modifica sostanziale e rinnovo presentate da soggetti non ricompresi nelle categorie di cui al DPR. 59/2013.

MODULISTICA

Per la presentazione di istanze inerenti procedimenti non ricadenti nell’ambito di applicazione del D.P.R. 59/2013 deve essere utilizzata la modulistica predisposta dall’Ufficio d’Ambito e approvata con D.D. n. 22 del 29/01/2013:

 

TIPOLOGIA

MODULI

ISTANZA DI ASSIMILAZIONE AD ACQUE REFLUE DOMESTICHE

MODELLO F

ISTANZA DI VOLTURA E DI AGGIORNAMENTO DI AUTORIZZAZIONI RILASCIATE DALL’AATO O DALL’UFFICIO D’AMBITO DI LODI

MODELLO A

IN PRESENZA DI PIÙ STABILIMENTI: MODELLO D + MODELLO E

ISTANZA DI NUOVA AUTORIZZAZIONE O DI MODIFICA SOSTANZIALE

MODELLO A + MODELLO B + MODELLO C

IN PRESENZA DI PIÙ STABILIMENTI: MODELLO D + MODELLO E + MODELLO B + MODELLO C

ISTANZA DI RINNOVO

RINNOVI ORDINARI: MODELLO A + MODELLO B

IN PRESENZA DI PIÙ STABILIMENTI:

RINNOVI ORDINARI MODELLO D + MODELLO E + MODELLO B

ONERI ISTRUTTORI

Per la procedibilità delle seguenti istanze gli oneri istruttori dovuti all’Ufficio, da versarsi tramite bonifico al seguente IBAN:   IT 32 Z 08794 20300 000000802193, sono sotto riportati:

 

TIPOLOGIA

ONERI DI PROCEDIBILITÀ

EVENTUALE SOPRALLUOGO

ISTANZA DI NUOVA AUTORIZZAZIONE O DI MODIFICA SOSTANZIALE

150,00 €

75,00 €

ISTANZA DI NUOVA AUTORIZZAZIONE O DI MODIFICA SOSTANZIALE CON SCARICHI DI SOSTANZE PERICOLOSE (TAB. 3/A ALL. 5 PARTE III D.LGS. 152/06)

250,00 €

75,00 €

ISTANZA DI RINNOVO

75,00 €

25,00 €

ISTANZA DI RINNOVO CON SCARICHI DI SOSTANZE PERICOLOSE (TAB. 3/A ALL. 5 PARTE III D.LGS. 152/06)

100,00 €

25,00 €

ISTANZA DI ASSIMILAZIONE AD ACQUE REFLUE DOMESTICHE

50,00 €

25,00 €

ISTANZA DI VOLTURA DI AUTORIZZAZIONI RILASCIATE DALL’AATO O DALL’UFFICIO D’AMBITO DI LODI

50,00 €

--

 

Qualora l’Ufficio ritenga necessario uno o più sopralluoghi, sono dovuti i relativi oneri, da versare a conclusione del procedimento.

 

NON ASSOGGETTABILITA’ E ASSIMILAZIONE AD ACQUE REFLUE DOMESTICHE

 

Le istanze di nuova autorizzazione, modifica sostanziale, voltura, rinnovo e richiesta di assimilazione ad acque reflue domestiche vanno presentate in marca da bollo da € 16,00.

Alle istanze di nuova autorizzazione, modifica sostanziale, voltura e rinnovo vanno allegate ulteriori n. 2 marche da bollo del valore di € 16,00 mentre all’istanza di assimilazione ad acque reflue domestiche va allegata un’ulteriore marca da bollo da € 16,00.

All’Ufficio d’Ambito vanno inoltre presentate:

·         la “DICHIARAZIONE DI NON ASSOGGETTABILITA' DEGLI SCARICHI ALL'AUTORIZZAZIONE DI CUI ALL'ART. 124 DEL D.LGS. 152/2006” tramite la compilazione del modulo approvato con D.D. n. 61/2013;

·         la COMUNICAZIONE DI ASSIMILAZIONE AD ACQUE REFLUE DOMESTICHE” tramite la compilazione del modulo F.

 



Documento Descrizione

Eventi meteorici alle stazioni pluviometriche di riferimento anno 2016


Pubblicato il 24 marzo 2017

Eventi meteorici alle stazioni pluviometriche di riferimento anno 2015


Pubblicato il 24 marzo 2016

Tariffe istruttorie dei procedimenti di autorizzazione unica ambientale (AUA) e modalita' di versamento. Presa d'atto del tariffario regionale AUA.


Approvate con determinazione n. 127 del 10 settembre 2015 - Pubblicato il 16 settembre 2015

Istruzioni per la compilazione


Tariffario per la determinazione dei costi di istruttoria delle autorizzazioni allo scarico industriale in pubblica fognatura


approvato con Deliberazione del Consiglio di Amministrazione dell'AATO n. 14 del 29 aprile 2008

Dichiarazione di possesso dei requisiti di P.M.I.


Fac simile

Regolamento per l'esercizio delle competenze in materia di scarichi nella rete fognaria


deliberazione dell'Assemblea dell'AATO n. 10 del 22/12/2010

Studio idrologico delle precipitazioni di breve durata e elevata intensità nell'ATO di Lodi


determinazione n. 94 del 20/05/2010

Vasche volano, formule di calcolo semplificate


determinazione n. 144 del 23/09/2010

Linee guida in materia di acque di prima e seconda pioggia


determinazione n. 215 del 20/12/2012

Indicazioni in merito alla determinazione dei volumi di acque di prima e seconda pioggia soggetti a tariffazione in assenza di strumenti di misura


determinazione n. 75 del 22/06/2011

Eventi meteorici alle stazioni pluviometriche di riferimento anno 2012


Eventi meteorici alle stazioni pluviometriche di riferimento anno 2013


Eventi meteorici alle stazioni pluviometriche di riferimento anno 2014



PROGRAMMA DEI CONTROLLI IN MATERIA DI SCARICHI DI ACQUE REFLUE INDUSTRIALI, DI ACQUE DI PRIMA PIOGGIA E DI LAVAGGIO DELLE AREE ESTERNE NELLA RETE FOGNARIA (Deliberazione del  CdA del 9/12/2014)

PROGRAMMA CONTROLLI (modificato con Deliberazione del CdA del 13/04/2016)


Convenzione con ARPA Dipartimento di Lodi per l'effettuazione delle attività di controllo degli scarichi di sostanze pericolose

Convenzione firmata

Convenzione con SAL srl per l'effettuazione delle attività di controllo degli scarichi di acque di prima pioggia, acque di raffreddamento e acque di processo non classificabili come scarichi pericolosi

Convenzione firmata (rinnovata fino al 31 dicembre 2018)


ANNO 2017

NUMERO DI CONTROLLI DA EFFETTUARE NELL'ANNO 2017

Determinazione n. 54 del 27/04/2017

Verbale di estrazione casuale delle Ditte da sottoporre a controllo per l'anno 2017

Determinazione n. 55 del 2/05/2017

Normativa:


Documento Descrizione

Regolamento Regionale 24 marzo 2006 - nn. 2-3-4


2) Disciplina dell'uso delle acque superficiali e sotterranee, dell'utilizzo delle acque a uso domestico, del risparmio idrico e del riutilizzo dell'acqua; 3) Disciplina e regime autorizzatorio degli scarichi di acque reflue domestiche e di reti fognarie; 4) Disciplina dello smaltimento delle acque di prima pioggia e di lavaggio delle aree esterne

D.G.R. 29 marzo 2006, n. 8/2244


Approvazione del programma di tutela e uso delle acque

D.G.R. 21 giugno 2006, n. 8/2772


Direttive per l'accertamento dell'inquinamento delle acque di seconda pioggia

D.G.R. 20 gennaio 2010, n. 8/11045


Linee guida per l'esercizio delle competenze in materia di scarichi nella rete fognaria da parte delle Autorita' d'ambito

D.P.R. n. 59 del 13 marzo 2013


Regolamento recante la disciplina dell'autorizzazione unica ambientale e la semplificazione di adempimenti amministrativi in materia ambientale gravanti sulle piccole e medie imprese e sugli impianti non soggetti ad autorizzazione integrata ambientale, a norma dell'articolo 23 del decreto-legge 9 febbraio 2012, n. 5, convertito, con modificazioni, dalla legge 4 aprile 2012, n. 35.

D.D.G. n. 5512 del 25 giugno 2014


Approvazione del modello unico per la presentazione di istanze di autorizzazione unica ambientale, ai sensi del DPR 59/2013 e in attuazione della D.G.R. 1840/2014 'Indirizzi regionali in merito all'applicazione del regolamento inerente l'autorizzazione unica ambientale (AUA)'